filosofia fotografica

[Recensione] Nikon AF-S DX 18-200mm f/3.5-5.6 G ED VR II

Categorie:
Nikon 35mm f/1.8G DX
Nikon 50mm f/1.8G
Nikon 85mm f/1.8G 
Nikon 18-200 f/3.5-5.6 VR II
Tamron 18-200mm f/3.5-6.3 XR Di 
Sigma 120-400 f/4.5-5.6
Recensione

Il Nikon 18-200 è stato il punto di partenza di molti appassionati e professionisti della fotografia, è l’obiettivo comprato nel kit della prima reflex ma spesso diventa l’obiettivo dimenticato o venduto: non è un caso che sui forum italiani si legga poco e spesso male di quest’ottica. E’ buio, morbido e poco definito a diaframmi aperti, ha molta vignettatura, è realizzato in plastica, è un obiettivo da principianti… e chi più ne ha più ne metta. Insomma non ce n’è proprio… ma alla prova dei fatti questo tutto-fare di Nikon è veramente l’emblema della mediocrità fotografica?

Read More»

Buon Natale #panesalame + recensione Sony DSC-W830

Sia che crediate a GesùBambino oppure a BabboNatale oppure che riteniate il Natale come un’espressione consumistica della nostra società…

...VI AUGURO DI PASSARE QUALCHE GIORNO DI RELAX ed ALLEGRIA!!!

Approfitto dell’occasione per ricominciare a scrivere dopo mesi di silenzio sul blog e lo farò con un calderone di esperienze e ragionamenti che mi hanno coinvolto negli ultimi mesi. Un viaggio in bici. Momenti di gioia ed altri di terrore. Il tutto con un filo conduttore generale che abbraccia anche la fotografia… ovviamente :)

Se da un punto di vista professionale penso di aver trovato un mio equilibrio fotografico con due corpi macchina leggeri e relativamente economici ma di grande qualità (Fujifilm S5Pro + Nikon 7100 – entrambi APS-C) con ottiche scacciapensieri (Nikkor 18-200 f/3.5-5.6+ Nikkor 35mm f/1.8 DX + Sigma 10-20 f/4.0-5.6) dal punto di vista personale invece questo equilibrio vacilla sempre più. La passione è sempre passione ma la voglia di portarmi a spalle una reflex nel tempo libero è svanita da tempo ossia da quando a spalle ci porto i miei figli. Il discorso mirrorless invece non l’ho portato avanti per un puro ragionamento economico e perchè nonostante pesi e dimensioni inferiori la sostanza non cambia: è troppo facile cadere nel vortice di obiettivi e filtri e cavalletti e poi ritrovarsi nuovamente con uno zainetto fotografico a spalle…
Però il caso ha voluto che per le mani mi capitasse un oggetto che la maggior parte degli appassionati esiterebbe a definire con il termine di macchina fotografica (costa troppo poco – non è full frame – non ha un obiettivo luminoso – ecc.ecc.) mentre invece potrebbe migliorare la vita di tanti appassionati…

Read More»

#SempliceMenteFotografia: il corso NON corso…

#SempliceMenteFotoGrafia è un corso che ha alle spalle qualche mese di ragionamenti e ripensamenti, un mix di emozioni e volontà di proporre qualcosa di molto diverso dal classico corso pratico/teorico o dalla solita uscita tematica (sport – ritratto – street – glamour – still life e compagnia cantante); volevo proporre un corso NON corso, un’uscita dove sono i partecipanti a trasporre nei loro scatti i sentimenti e le emozioni che provano, fotografando secondo i propri gusti ciò che attira di più la loro attenzione. Un corso molto particolare il cui scopo primario era quello di allontanarsi dalle fisime mentali tecniche e dell’attrezzatura per sfruttare invece la fantasia e l’intuito; penso che la definizione perfetta l’abbia trovata, non a caso, il filosofico Ugo dicendo:“…ho partecipato ad alcuni corso di pittura emozionale e in questo tuo corso ci ritrovo gli stessi elementi. Potremmo definirlo un corso di fotografia emozionale…”

Read More»

Feticismo fotografico

Feticismo Fotografico

Categorie: filosofia fotografica

Ieri sera sono stato dagli amici di Pianeta Gaia per presentazione di un viaggio in Kashmir e Ladakh, è uno dei miei viaggi da sogno che per il momento lascio nel cassetto. Arriverà il tempo anche per il Ladakh, così come è arrivato il tempo per il Tourist Trophy. Certo che quando vedi foto stupende ed in più ti raccontano che il tour passerà per il passo carrabile più alto del mondo, il Kardung La a 5349m slm, beh, la voglia di firmare l’assegno è tanta. Ma al momento non posso, anzi non voglio, lasciare i bambini a casa per 15 giorni…

Detto ciò. Mentre tornavo a casa, guidando in autostrada sotto la pioggia, riflettevo un po’ di cosette:
meglio avere una macchina fotografica top di gamma ed utilizzarla per fotografare le risaie del Vercellese oppure è più logico puntare a qualcosa di più umile e con i soldini risparmiati andare a fotografare posti pazzeschi come quelli sopra citati?

Read More»

Foto di alta qualità su Facebook

foto-alta-qualità-su-facebook-1

Come fare a caricare foto di alta qualità su Facebook e perchè? In Italia è il n°1 dei social network, ci permette di condividere momenti belli della nostra vita anche con amici e parenti lontani e per i professionisti è una grande vetrina, al punto che ormai tutti i maggiori brand Nazionali ed Internazionali hanno una pagina ufficiale. Ma spesso ci siamo trovati a dover combattere con immagini che sul nostro monitor erano bellissime mentre una volta pubblicate su Facebook perdevano moltissimo di qualità. Come fare a limitare al massimo questo problema? Vediamolo insieme…

Read More»

Punti fondamentali della Vostra macchina

© comefarea.it

Ho deciso di mettere in piedi questo articolo perchè, durante i corsi di fotografia, molto spesso mi ritrovo a passare i primi 30 minuti (…o più…) settare le macchine fotografiche dei ragazzi; è un casino pazzesco in quanto i menù interni variano da marchio a marchio e non solo, molto spesso variano da modello a modello!!! Come scrivevo qualche settimana fa nel report del corso di fotografia intermedio, il top per il momento è stato il menù della Nikon D600 (non se la prendano i possessori di tale macchina fotografica) all’interno del quale ho trovato il 5% delle voci che serve per fare una buona fotografia mentre il restante 95% serve solamente a far passare la voglia di scattare. E non posso neanche dire:”…leggiti il manuale…” perchè l’oggetto in questione è un tomo da 368 pagine…

Read More»

Psicologia del ritratto | Chiara

psicologia del ritratto
Categorie: storia di una fotofilosofia fotografica | Nikon 85mm f1.8G

C’è molta psicologia dietro ad un ritratto ben riuscito, vuoi perchè non a tutti piace farsi fotografare e pochi sono realmente convinti delle proprie potenzialità espressive. Una notte di qualche settimana fa stavo cazzeggiando su Google Images, osservando le immagini scattate con lo strepitoso obiettivo Leica Noctilux-M 50mm f0.95, un obiettivo molto costoso (si avvicina ai 10.000€) ma fantastico per il ritratto e così, tutto d’un tratto, mi è venuta una gran voglia di tornare a fare un po’ di portrait photography. Accendo il cellulare e mi trovo un messaggio di Chiara su Whatsapp. E’ un segno…

Read More»

Pulizia del sensore “fai da te” e consigli utili

pulizia-sensore-reflex
Categoria: pulizia sensore fai da te e tecnica

L’argomento è delicato così come lo è l’oggetto in questione: sulla pulizia del sensore si legge di tutto e di più sui vari siti e forum di fotografia. C’è chi dice che bisogna farlo fare solo ai camera service e chi invece se ne occupa personalmente, chi sostiene che si possono fare danni facilmente e chi invece utilizza tecniche piuttosto energiche. Secondo me il giusto sta nel mezzo. Come al solito. Ma partiamo dall’inizio…

Read More»

L’importanza del bilanciamento del bianco

_DSF8280+1

Ci sono tanti motivi per cui non rifiutare un invito a fotografare in location insolite… e così qualche domenica fa, dopo che il mio amico Dario mi ha lanciato l’invito, ho deciso di andare a scattare qualche foto ad un concerto Gospel; una volta arrivato in chiesa m’è venuto un mezzo coccolone: le condizioni di luce erano tra le più difficili che avessi mai visto, era buio pesto ma sui cantanti c’erano luci fortissime e di diversi colori.
Presa la macchina fotografica in mano ho dovuto ricominciare a ragionare da zero in una situazione che mi era completamente nuova. E’ stato veramente utile ed interessante perchè ho potuto finalmente testare il Nikon 85mm f1.8G in queste condizioni di luce difficilissime e non avrei mai potuto immaginare che alla fine avrei anche migliorato le mie conoscenze di post-produzione.

Read More»

La magia della stampa… 1° Parte

_DSF8271s
Leggi anche:
La magia della stampa – 2° parte
La magia della stampa – 3° parte

Ogni volta che il corriere arriva per consegnarmi le stampe, riprovo quella sensazione – ormai quasi dimenticata – di quando portavo a sviluppare i rullini e fremevo prima di aprire la busta contenente le foto dei miei viaggi; mi succede ancora ogni volta ed è successa anche quest’ultima in quanto attendevo delle stampe un po’ particolari. Qualche settimana fa infatti mi ha contattato Chiara per espormi la sua interessantissima idea: creare all’interno della sua nuova palestra (Vitality a Livorno Ferraris – Vercelli) una piccola galleria con esposizione di fotografie e dipinti; così, dopo ben due mesi di silenzio, ho interpellato nuovamente il mio stampatore di fiducia, inviandogli una dozzina di file da stampare e richiedendo particolare cura. Ho così potuto ritrovare la magia della stampa…

Read More»