Essere o non essere?

CLICCA SULL’IMMAGINE PER INGRANDIRE

Vedi anche:
Decrescita fotografica felice ossia la…
Comparativa bokeh: e se fosse che…?
#SempliceMenteFotografia: 5 cose…
Quanti megapixel servono veramente?
#fotografiapanesalame anzi… #bread&sausage

Molto spesso mi sento rivolgere domande del tipo “…compro una compatta o una reflex entry-level?” oppure “…ho un budget di 600€ meglio una reflex con un obiettivo tutto fare oppure una bridge evoluta?”
Poi qualche giorno fa mi ha scritto Stefano:

Buongiorno Luca,
ho letto la tua recensione degli obiettivi zoom e mi è piaciuto l’approccio concreto e orientato a chi non è un professionista e non vuole spendere cifre importanti per costruire un set fotografico che permetta di avere maggior qualità e flessibilità rispetto a una compatta o peggio uno smartphone. Potresti anche scrivere/consigliare qualche macchina fotografica con lo stesso approccio?
La situazione mi sembra ancora peggiore qui date le molte caratteristiche che possono avere. Leggo altri forum ed è pieno di persone che sembra che non fai foto se non hai delle full frame e a quel punto meglio una FF di 5 anni fa che reflex attuali ma entry/mid level. Diventa difficile valutare certi aspetti:
– pentaprisma/pentaspecchio: quanto è limitante non avere visione al 100%?
– punti di messa a fuoco 9-11.45, un solo punto a croce quanto limita o come incide sull’esperienza d’uso?
– sensibilità dei punti di messa fuoco 0.5 contro 3EV
– ghiere di controllo
– schermo LCD fisso o mobile
Nella valutazione ho capito che devo guardare anche il parco ottiche, sulle mirrorless m43 che offrono compattezza Olympus o Panasonic vedo che i costi delle ottiche sono maggiori rispetto a Canon/nikon.
Mi stavo orientando su Canon 200D o 800D, messa a fuoco migliore per più punti e sensibilità AF o 77D aggiunta doppia ghiera e LCD nella parte superiore. Ho il dubbio anche verso Nikon D5600 ma non sembra sia così economica come Canon negli obiettivi, magari ho guardato siti sbagliati. Mi ero fatto l’idea di uno zoom 18-200, uno zoom grandangolare 10-20 circa e qualche ottica fissa luminosa in futuro. Non pretendo una consulenza privata :-)
Magari può essere uno spunto per condividere sul tuo blog qualche considerazione. Altrimenti grazie lo stesso :-)
Dimenticavo, provengo da una Olympus epl5 ma non sono rimasto molto soddisfatto come autofocus oltre al costo degli obiettivi, non dicono che non li valgono ma al momento la fotografia è ancora una passione in erba :-)
Grazie mille per l’attenzione Cordialmente Stefano

Stefano sta vivendo il dubbio che provano molti appassionati che vogliono evolvere. Inizio con il tranquillizzare Stefano consigliandogli di non fossilizzarsi su sensibilità di messa a fuoco o ghiere varie consigliando se possibile il display orientabile perchè una foto scattata da un punto di vista insolito colpisce di più che una foto scattata con un ottica super-luminosa con un’inquadratura banale. Andiamo avanti senza la pretesa che la mia idea sia legge e con la premessa che adoro la #fotografiapanesalame ecco il mio personale modo di vedere le cose. ANALIZZIAMO INSIEME LO SCHEMA A BLOCCHI…

LA PARTENZA: QUALE MACCHINA FOTOGRAFICA COMPRO?

A CACCIA DI INFORMAZIONI: I FORUM!
Il rischio di entrare in un forum in cerca di risposte e di uscirne ancora più confuso è piuttosto elevato. Premetto che ci sono moltissime persone esperte e ferrate sui forum ma molto spesso è pieno di eroi della tastiera, gente che spende tutti gli stipendi per comprare ottiche pazzesche più per il piacere di possederle che per una reale necessità. Attenti perchè il rischio di bypassare tutto per andare direttamente alla full-frame top di gamma con relativo parco ottiche del valore di una autovettura c’è e probabilmente non vi serve…

LO ZAINO FOTOGRAFICO: CI VUOLE UN FISICO BESTIALE
La passione della fotografia è assimilabile all’innamoramento per un/a ragazzo/a: all’inizio sono tutte rose&fiori ma poi…
Se state ragionando sull’acquisto di una macchina fotografica provate a pensare a voi stessi durante un trekking in Nepal con uno zaino di 5/6kg di attrezzatura fotografica sulle spalle. Le domande sono:

– avrei voglia di spaccarmi la schiena a portare in giro tutta ‘sta roba?
– avrei paura di essere derubato del mio zaino oppure mi sentirei a mio agio a fotografare in uno sperduto villaggio con il valore di un’utilitaria sulle spalle?

Fatto ciò valutate voi cosa comprare. Occhio perchè ho visto molti amici e clienti spendere cifre importanti per un corredo fotografico invidiabile che poi è rimasto a prendere polvere nell’armadio di casa perchè tutta l’attrezzatura è pesante ed ingombrante e poi adesso con l’IphoneX faccio comunque delle foto bellissime…

ARRIVIAMO AL PUNTO: VOGLIO VIAGGIARE LEGGERO
Bene. Puntate al segmento delle compatte o delle bridge! Ve la porterete sempre dietro e farete foto molto belle in condizioni di luce normale. Già la luce…
Per una compatta si può partire da 100€ ed arrivare ad oltre 1000€ e le differenze di resa vanno di pari passo al prezzo. Indipendentemente dal prezzo fotografare all’aperto mattina/pomeriggio/sera non sarà un problema. La luce c’è e via così. I limiti arrivano quando la luce è scarsa oppure è luce difficile con molte zone di luce/ombra…
Con le compatte entry-level attenti agli ambienti chiusi dove un cavalletto da pochi €uro potrà salvarvi. Se volete fotografare vostro figlio che corre in casa oppure la via lattea oppure un saggio di danza beh… il rischio di non avere una foto decente c’è. Ma quello c’è anche con le reflex da 1.000€ perchè più che la tecnica della macchina fotografica a fare la differenza è la tecnica del fotografo (!!!) mentre con le giuste conoscenze ed una compatta evoluta potrete fare foto decenti anche con luce scarsa e con soggetti in movimento, nei limiti dell’umana comprensione ovviamente…
Il mio vissuto personale:
da qualche anno vado in vacanze con mia moglie ed i nostri 3 figli e la reflex la lascio a casa a favore di una piccola ed economica compatta Sony da 100€. La metto in tasca e la porto sempre con me…

ARRIVIAMO AL PUNTO: HO LE SPALLE LARGHE
Siete giunti alla conclusione che non vi importa di portare a spalle uno zaino fotografico: ci sta! Ci sono occasioni NON lavorative in cui anche io potrei sopportare di avere sulle spalle 5kg di attrezzatura. Quando?

– quando sono stato in Sud Africa e Zimbabwe ero ben felice di avere uno zaino da trekking con Fujifilm S5Pro + Sigma 10-20 + Tamron 28-75 f/2.8 + Nikon 85mm f/1.4 + Sigma 120-400 anche se un po’ di preoccupazione a girare nei villaggi ce l’avevo
– durante una stellata in alta quota in moto senza la Nikon D7100 + Sigma 10-20 difficilmente avrei potuto portare a casa la via lattea

Bisogna solo capire se la reflex o la mirrorless sono una reale necessità o un acquisto feticistico ed in quest’ultimo caso basta essere consapevoli della cosa: i soldi possono essere spesi anche per togliersi uno sfizio…
Bene siete arrivati alla conclusione che volete una reflex o una mirrorless ed arriva il tasto dolente: il budget!

Kit fotografico con budget <650/700€
Cercate un buon corpo macchina ma andate tranquilli perchè ormai anche gran parte delle reflex/mirrorless entry-level lo sono quindi cadrete sempre in piedi. Il grande problema di questi fantastici oggetti è che bisogna crearsi un corredo di lenti che molto spesso costa come e più del corpo macchina. Nonostante il 18-55 che solitamente viene fornito nel kit sia una buona lente per iniziare, personalmente mi sento di consigliare di non acquistarlo nel kit risparmiando qualche €uro da investire in qualcosa di tutto-fare, tipo un 18-105 oppure il mio amato 18-200 fino ad arrivare al fantastico Tamron 16-300 che non ho ancora avuto la fortuna di provare ma che bramo da tempo. Ad es. il 18-200 è disponibile originale Nikon/Canon/ecc. oppure come aftermarket Sigma/Tamron/ecc. ed il Tamron 18-200 f/3.5-6.3 è un gran bell’oggetto ad 1/3 del prezzo…
Se vi avanza qualche soldino potete investirlo in un grandangolare tipo il Samyang 14mm f/2.8 MF, vi richiederà qualche ora per imparare ad utilizzarlo ma ne vale la pena.
Ipotizzo così un kit low-cost, tanto per intenderci:
+ Nikon D3500 (360€ online)
+ Tamron 18-200 (170€ online)
+ Samyang 14mm (usato 200€ in buono stato)

Kit fotografico budget >650/700€
Come ho scritto nello schema qua vi si apre un mondo tutto da esplorare.
Reflex o mirrorless?
APS-C o full-frame?
Ottiche fisse super-luminoste o zoom?

Valutate voi anche in base al budget – c’è differenza tra poter spendere 1.500€ oppure 15.000 – e non sottovalutate ricerca nel mondo dell’usato. Se però non avete studiato almeno un po’ di composizione e di tecnica fotografica allora il mio consiglio è di iniziare (…o restare…) su una reflex/mirrorless entry-level ed impegnarvi un pochino per migliorare le vostre conoscenze prima di migliorare il corredo. Questa è la mia idea, poi fate voi…

COME DICEVA SEMPRE MIA MAMMA: STUDIARE E’ IMPORTANTE…
Che compriate una compatta, una bridge, una reflex o una mirrorless il mio personale consiglio è di studiare in primis al composizione e la tecnica e poi sicuramente impegnarvi ad utilizzare un software di post-produzione come Adobe Lightroom. Secondo me:

– da più gusto avere una macchina fotografica normale ma saperla padroneggiare bene PIUTTOSTO che una reflex top di gamma che poi verrà utilizzata in AUTO ed anche i risultati saranno ben diversi.
– è migliore una fotografia scattata con un macchina fotografica normale e poi migliorata in post-produzione con Adobe Lightroom PIUTTOSTO che un’immagine scattata con una reflex top di gamma con obiettivo super-luminoso i cui file vengono poi lasciati totalmente originali

Non penso di aver altro da aggiungere e nel caso scrivetemi i vostri dubbi e cercherò di rendere l’articolo più completo. Quanto scritto sopra non è un dogma assoluto ed ognuno è libero di fare coiò che preferisce, l’importante è essere felici e soddisfatti…

E voi che corredo avete? Vi soddisfa? Cambiereste qualcosa? Scrivetelo nei commenti qua sotto… A presto – Luca :)

_______________________________________
Se hai trovato interessante questo articolo e vuoi ricevere informazioni, prove e aggiornamenti su temi fotografici iscriviti alla newsletter mensile. Non sono il tipo che intasa le caselle di posta infatti invio massimo una mail/mese. Usa il modulo di iscrizione oppure contattami all’indirizzo luca@lucaghigliano.it con oggetto “NewsLetter” :)

Se ti è piaciuto questo articolo puoi contribuire anche tu alla crescita del sito cliccando su uno dei tasti di FaceBook qua sotto… oppure su entrambi! Grazie 1000 anticipatamente :)